RESOCONTO DELLE RIUNIONI DI CONTRATTAZIONE COLLETTIVA INTEGRATIVA A LIVELLO DI AMMINISTRAZIONE DEI GIORNI 05 e 12 MARZO 2007

Roma -

I Responsabili del COORDINAMENTO NAZIONALE della RdB/P.I. Mi. P.A. A. F. (SANTUCCI Giuseppe e SANTINAMI Sauro), sono stati puntualmente presenti nelle due giornate (05 e 12 marzoc.a.) nel corso delle trattative riguardanti le materie di Contrattazione Collettiva Integrativa nell’ambito del Ministero, poste all’Ordine del giorno,  le quali sono state oggetto di alcune bozze di accordo già circolate via e-mail in tutti gli Uffici Periferici, in particolare dell’I.C.Q., avanzando proposte concrete rivolte a tutelare gli interessi dei lavoratori, dopo aver raccolto osservazioni e suggerimenti pervenuti dai vari Colleghi degli Uffici dell’I.C.Q.

Sinteticamente, andiamo per ordine, facendo il punto della situazione :

·       nella riunione del 05 marzo 2007 sono stati esaminati e successivamente sottoposti alla firma due Accordi riguardanti:       

= il riparto delle somme iscritte nel Fondo Unico di Amministrazione (FUA) per l’anno 2006, a seguito dell’approvazione della legge di assestamento del bilancio per il 2006 del Mi.P.A.A.F., per una somma pari ad Euro 3.483.684,00 che aggiunta a quella del bilancio di previsione pari ad Euro 3.213.980, porta il FUA 2006 ad un totale di Euro 6.697.664,00;

= il riparto del F.U.A. per l’anno 2007, che è di Euro 6.697.663,00 (di cui Euro 180.000 economie lavoro straordinario destinate esclusivamente al Personale dell’Agricoltura);

per una migliore lettura del riparto del FUA 2006 e 2007, vengono allegati al presente comunicato i due accordi citati.

La RdB/P.I.– Mi.P.A.A.F. ha ritenuto di sottoscrivere entrambi gli accordi, sia perché sono degli atti dovuti, che per accelerare i conteggi delle somme spettanti ai Colleghi (specialmente per il FUA 2006), esigibili speriamo al più presto;

·       la riunione del 05 marzo c.a. è proseguita per trattare altri punti all’o.d.g. di esclusiva pertinenza dell’I.C.Q. e cioè:

      1)  contrattazione per laripartizione risorse FUA 2007 spettanti al Personale dell’Ispettorato pari ad Euro 3.893.651,88 (59,74% di Euro 6.517.663,00 ) – ( Euro 6.697.663,00 – Euro 180.000);

      2)  contrattazione per determinare icriteri generali inerenti la mobilità volontaria all’interno dell’Ispettorato;

      3)  informazione preventiva per eventuale attivazione processi di riconversione professionale del personale dell’I.C.Q.

In merito al  punto 1) la RdB/PI -  Mi.P.A.A.F., nell’esaminare la bozzadi accordo relativa alla ripartizione del FUA 2007, presentata dall’Amministrazione, in via preliminare ha ribadito e sostenuto affinchè il FUA – costituito, per buona parte, con somme di denaro trattenute ai Dipendenti – venisse ridistribuito agli stessi attraverso la “Produttività Collettiva”, per evitare malcontento e divisioni tra i lavoratori. Purtroppo l’Amministrazione ha ritenuto di   riproporre, anche per il 2007, le indennità gia fissate negli accordi degli anni precedenti, con l’aggiunta di una nuova “INDENNITA’ DI REPERIBILITA’.

·   la RdB, nella riunione di contrattazione del 03 aprile 2006per la stipula dell’Accordo di Contrattazione sulla ripartizione del FUA 2005, dopo aver rappresentato all’Amministrazione il proprio disappunto del ritardo (oltre un anno) del pagamento di detto FUA, propose di ripartirlo solamente attraverso la “Produttività Collettiva”, fatte salve le “Indennità di Legge”, che avrebbe semplificato ed accelerato le procedure amministrative, permettendo ai Dipendenti di riscuotere le somme del FUA 2005 prima dell’estate;

·   la RdB, nella stessa riunione del 03 aprile u.s., nel corso della discussione preliminare sull’ipotesi di ripartizione del FUA 2006 riguardante l’I.C.R.F, avanzava delle perplessità e forti riserve accompagnateda alcune osservazioni in merito all’impostazione data dall’Amministrazione, in particolare:

punto B) - remunerare le “Posizioni Organizzative”, si ritiene che debba farsi carico l’Amministrazione,  reperendo i fondi da altri capitoli di bilancio, senza gravare sul FUA;

punto F) corrispondere “Indennità di Professionalità”, non è specificato a chi è riservata;

punto G) – 3 - remunerare la “Produttività Individuale”, si ritiene di eliminarla, in quanto così formulata crea ulteriore malcontento tra il personale.

La RdB/P.I. – attraverso il proprio Coordinamento Nazionale Mi.P.A.F. – dopo aver esaminato l’ultima stesura degli Accordi di Contrattazione relativi al FUA 2005 e 2006, poiché non ha visto accolte (se non  in minima parte) le proposte e le osservazioni formulate e sopra rappresentate, ha ritenuto di non sottoscrivere detti Accordi, in quanto – non avendo fatto promesse ad alcuno - si è convinti che le aspettative del Personale non sono quelle di avere (con notevole ritardo) pochi “spiccioli”, distribuiti attraverso il FUA, ma di avere un SALARIO  DIGNITOSO , che possa permettere ad ognuno di arrivare fino alla quarta settimana senza ansia. 

PER  UN  NUOVO  MODO  DI  FARE  SINDACATO  SI  PUO’  E  SI  DEVE  CAMBIARE  

DAI  PIU’ FIDUCIA ALLA RdB/P.I. CUB APPOGGIANDO TUTTE  LE  INIZIATIVE PER RIVENDICARE

SALARIO – DIRITTI – DIGNITA’ 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni