Post veritas e critical mass

Roma -

Cari colleghi,

con il presente comunicato vogliamo solamente rendere giustizia e chiarire agli occhi di chi legge, i recenti accadimenti relativi alle richieste di applicazione della tassazione separata del FRD 2019.

In un clima di piena campagna elettorale ci ritroviamo immersi all’interno di una condizione di post- verità ovvero quella secondo cui, in una discussione relativa a un fatto o una notizia, la verità viene considerata una questione di secondaria importanza.

Nello specifico vogliamo, come detto nelle premesse, ringraziare tutti i colleghi che hanno aderito alla nostra iniziativa sindacale di inviare individualmente la suddetta richiesta di tassazione, perché soltanto in questo modo, il neo Capo Dipartimento, che ha ereditato la problematica dal suo predecessore, ha potuto prendere atto della situazione di discrimine che veniva a manifestarsi all’interno del personale appartenente alla medesima amministrazione (Mipaaf).

Proprio a seguito delle molteplici istanze prodotte dal personale (fortemente spinto e motivato), pervenute tutte sulla scrivania del Capo Dipartimento, veniva richiesto a gennaio il famoso Parere interpello n. 956-355/2021 all’Agenzia dell’Entrate.

Vale la pena rimarcare il concetto di “INIZIATIVA DI MASSA” che ha dimostrato la sua efficacia ed è strumento spesso utilizzato dalla scrivente O.S. come nel recente passato, vedasi istanze proposte avverso i recenti bandi di riqualificazione.
Per quanto sopra, si evidenzia l’importanza di non alterare le coscienze dei lavoratori, con falsi proclami di vittoria, che ledono la consapevolezza, che a sua volta rafforza l’unione e dà senso all’attività sindacale.

Cosa avremmo poi vinto???? Gli stessi diritti dei nostri colleghi con 5 mesi di ritardo!!!

Quest’ultima vicenda pone in risalto questioni già denunciate da questa O.S. inerenti l’atteggiamento vessatorio di questa Amministrazione (ICQRF) nei confronti dei propri dipendenti soprattutto alla luce dei recenti trascorsi che in ordine hanno riguardato:

  • INDENNITA’ DI MISSIONE: la prima interpretazione fantasiosa concepita da questa Amm.ne rispetto al pieno ripristino di una vecchia norma con tanto di relativa richiesta di parere all’ARAN;
  • PROGRESSIONI ECONOMICHE: Segnalate per tempo le errate indicazioni dei bandi, l’Amministrazione procedeva tardivamente alle rettifiche delle graduatorie;
  • TASSAZIONE SEPARATA FRD 2019: altra interpretazione fantasiosa delle norme con tanto di applicazione difforme rispetto all’Amm.ne Mipaaf a danno dei lavoratori.

Questa O.S. continuerà a sostenere i lavoratori ed a tutela degli stessi si riserverà di richiedere un parere al Ministro ed alla Parte politica circa l’operato di certe figure Dirigenziali che da molti anni adottano decisioni quanto meno discutibili all’interno della struttura, senza assumersi la responsabilità del proprio operato.

Come USB ci aspettiamo che questa Amministrazione, oltre a porre un definitivo rimedio al metodo ed all’approccio al lavoro legato alla consueta “sindrome della pezza d’appoggio”, ci informi nell’immediato sulle modalità operative che intenderà adottare, in qualità di sostituto d’imposta, per restituire, nel più breve tempo possibile, la differenza d’imposta indebitamente trattenuta ai lavoratori interessati. 

Il Coordinamento Nazionale USB-ICQRF

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati