E' VERGOGNOSO!

Roma -

Cari colleghi,

la situazione di questa Amministrazione è diventata deleteria per tutti noi per vari motivi.

E’ vergognoso sapere che, non si abbia più rispetto per il dipendente e che per volere di qualcuno si sia innescata la cosiddetta guerra tra poveri.

E’ vergognoso, attendere mesi per fa si che, il FRD (ex FUA) venga erogato in quanto ci vogliono un’infinità di riunioni, alle quali partecipano anche delegati sindacali esterni alla nostra Amministrazione, per decidere come erogare questo Fondo, senza sapere nulla di come viviamo e di cosa abbiamo bisogno. L’unico problema risolto, è non far sedere ai tavoli chi è molto rappresentativo e conosce l’Amministrazione da una vita e le varie realtà.

Dopo, infinite riunioni, finalmente viene firmato l’accordo FRD (ex FUA), ci sono più firme che contenuto. Ma, tutti i firmatari, compreso l’Amministrazione, non si rendono conto di alcuni errori sicuramente banali, che costringono dopo un mese, i firmatari ad aggiustare l’accordo. Poi, l’Amministrazione, deve attendere le schede di valutazione di tutti noi dipendenti che andrebbero fatte entro la fine di febbraio dell’anno in corso, ma alcuni Uffici le hanno mandate in tempo, altri Uffici ancora no. Questi ritardi creano, difficoltà ad erogare questo FRD (ex FUA) e intanto il dipendente attende. Questa Organizzazione, ha spesso detto all’Amministrazione, di cercare di andare incontro al dipendente, facendo erogare il FRD entro l’estate, ma sembra una cosa difficile da attuare, però parliamo di Alte professionalità, dei migliori della classe e via dicendo.

E’ vergognoso, sapere che tante Amministrazioni, abbiano riqualificato i propri dipendenti con tre criteri principali:

-Anni di anzianità (e chi è arrivato dopo ancora non conosce cosa significa essere qui da trenta, trentacinque anni, fare la gavetta e non avere nessuna, dico nessuna gratificazione);

-Titolo di studio;

-Performance, che anche se non gradite, in quanto non sempre corrispondenti alla professionalità di chi le subisce, sono di certo il male minore che fare dei test.

Quindi, anche nel caso delle riqualificazioni economiche, infinità di riunioni inutili in quanto, se ognuno a quel tavolo, invece di rappresentare tutti i dipendenti, rappresenta solo la propria vita lavorativa, il proprio curriculum e di qualche amichetto, fatto di Commissioni, Corsi, Corsetti, Abilitazioni varie ed altro, non vuole fare nulla per il dipendente.

SIAMO CONTENTI DI NON SEDERCI A QUESTI TAVOLI, IN QUANTO NON VOGLIAMO VERGOGNARCI. PER NOI IL DIPENDENTE VIENE PRIMA DI OGNI COSA.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni